Oppure i cattivi di Gotham

Nel periodo elettorale ci scontriamo con campagna ironiche, non sempre riuscite. Con l’uso dell’immaginario dei fumetti, con supereroi che fanno endorsement a partiti creando polemiche con case editrici e fan. E poi ci sono cose che nascono altrimenti e che hanno un’idea dietro, sviluppata con cura a livello grafico. Come questa.