Ragazze che limonano su Facebook: riflessioni a margine di un’economia della celebrità

La strategia da micro-fama possiamo vederla come il segno del degrado morale dei tempi, di questi giovani dediti solo all’auto celebrazione, egoisti e particolarmente annoiati. Oppure possiamo domandarci se non venga richiesto loro di funzionare così, secondo un’economia della celebrità. Se non finiscono per fare affidamento solo su se stessi; fare di se stessi un brand e contare su quello.… Read More Ragazze che limonano su Facebook: riflessioni a margine di un’economia della celebrità

Lovink the Alien

Oggi Geert Lovink, direttore dell’Institute of Network Cultures dell’Università di Amsterdam, discute a Bologna il suo ultimo libro “Ossessioni collettive. Critica dei social media”. E’ un primo tassello nella costruzione di un approccio critico alla Rete che non sia demonizzante o teso alla medicalizzazione. Di seguito alcune delle cose che condivido sulla condizione di stati… Read More Lovink the Alien

La fuga narrativa di Facebook: nuove fan page e storytelling management

Facebook impone la logica della timeline anche a imprese e brand che hanno nel social network una loro pagina. Entro fine marzo, infatti, tutte le fan page verranno trasformate automaticamente secondo un principio di restyling comunicativo che, di fatto, impone di ripensare il proprio racconto dentro Facebook. Non uso il termine “racconto” in modo casuale:… Read More La fuga narrativa di Facebook: nuove fan page e storytelling management

Dentro e fuori da Facebook: lo sfolgorante scintillio delle relazioni sociali mediate online dopo la corsa all’oro

Gli ultimi cinque anni di evoluzione della Rete in Italia hanno cambiato la nostra esperienza di stare online e, complici le riflessioni aperte a fine anno sulla relazione fra blog e social network, sta emergendo un dibattito culturale “critico” che mette in prospettiva il nostro modo di affrontare i prossimi anni sul web. Credo, infatti,… Read More Dentro e fuori da Facebook: lo sfolgorante scintillio delle relazioni sociali mediate online dopo la corsa all’oro

Twitter we sense

In momenti come questi, quando una delle possibilità di comunicazione viene meno, ti resta tempo per qualche riflessione. Fino alla ripresa del servizio, almeno. Twitter. Uno dei tanti mezzi di sovraesposizione. Forma di messa in narrazione dei vissuti per un pubblico conosciuto-anonimo, quello della rete, fatto di lettori (s)conosciuti e da followers e favorites. Perché… Read More Twitter we sense

Conversazioni con Dio

  Può capitare che durante una serata sul web, tra un aggiornamento di Facebook e uno di aNobii, complice una amica su twitter, incontri Dio, o meglio: IGOD. Il programma è semplice, funziona come una IA solipsista che utilizza parte della tua grammatica e una riserva di frasi a tema preimpostate (vedi alla voce Eliza). Eppure… Read More Conversazioni con Dio

Ritratti tra prima e seconda vita

C’è più di qualcosa di interessante nella galleria di ritatti doppi tra first e second life di Robbie Cooper presentati dal New York Times. Avatar che clonano l’aspetto. Avatar che ne colgono l’essenza. Avatar che si confronatno con la disabilià del proprio proprietario. Da soli o in coppia. Ambigui o dichiarati. Un lavoro sull’identità contemporanea intressante.